Biography 

Take also a look to:

 

English Version

The Selfish Cales were born on 2010, thanks to a lucky meetings on Myspace between Andy and Gabriel. Their passionate idea was to bring a complete music reality, also concern to live performances and visual impact.

 

The early months give the birth of their first EP, sign of a simple but close-knit alchemy. The first EP consists in 5 tracks distributed in 100 promotional copies, followed by many gigs in northern Italy. The sound was still markedly garage, but with Psychedelic shades and a sixties-oriented identity.

 

In 2011, The Selfish Cales changed their line up due to the departure of Chris (rhythm guitar), which will bring to the entrance of Albert Cale on Organ, Piano and Mellotron. In this period the second EP “The Selfish Cales II” has been published in 100 copies, with a more mature sound characterized by various influences. Here it states the psychedelic character of the band, and the Indian Sitar takes part in songs and live performances.

 

Their young way continues through many gigs and a second videoclip from the Single “Useless”, plus a side-project that give the birth to “Dandelion Seeds”, a tribute of five songs from the '60s Psychedelic Pop.

 

In September 2013, the first LP "Light Worms And Old Dancing Ladies" comes out: the album establishes a transitional phase of the sound of The Cales, between Garage and wider openings to Psychedelia, Progressive and Pop. The album was released digitally on Record Union, plus a hundred copies promotional CD-Digipack copies.

 

From October 2013, with the departure of Albert (keyboards), starts a period of several changes in the line-up that will find their final resolution one year after, with the participation at the 25th edition of Psych Out Festival: the arrival of Sarah Cale (Bass), Andy's girlfriend, brings a new Power Trio live formula, and the promotion of the second LP.

 

"Throw Your Watch To The Water" debuts in free download and cd-digipack copies, always with the historical fidelity to DIY philosophy. The feedbacks from the music-zine are positive, and the album marks a further stylistic step: veering into Psychedelic Pop strong echoes, but also with eclectic influences between Soul (Some Warm Trails, Colours Of The Mind) and Indian Sitar (I Believe In Magic, Imaginary Journey). The live activity becomes more selected.

 

Howewer, in the summer of 2016, some inclement happenings interrupt the project's path: Gabriel Cale, founder and principal mind of the Cales for many years of the project, leave the band due to overtaken professional causes. Furthermore, the departure of Sarah Cale in the following month for sentimental reasons, left Andy Cale the one and only member left.

These events bring Andy to pause the project for many months, waiting to be able to restructure the whole project from the foundation with a new, future line up.

After almost one year of silence, dedicated to the total reboot of the band and the continuation of the work for a third LP,  Andy Cale presents the new Selfish Cales line up in September 2017: Giuseppe Floridia Bass / Choirs), Alberto Rocca (Keyboards / Choirs), Luca Zanon (Drums).

 

Versione Italiana

Il progetto The Selfish Cales nasce nel Marzo 2010, tramite alcuni fortunati incontri avvenuti sul defunto Myspace tra appassionati di sonorità Garage/Psyche. Reduci da precedenti progetti, Andy e Gabriel creano le basi per un nuovo progetto, appassionati dall'idea di proporre una realtà musicale attenta tanto alla musica quanto al fattore scenico e visivo.

 

Nei primi mesi si forma velocemente il repertorio di brani che darà vita al primo omonimo EP dei Cales (Settembre 2010), segno di una spartana ma affiatata alchimia. Il primo omonimo EP consiste in 4 tracce di inediti (più una cover di Wait dei Beatles), autoprodotti in 100 copie promozionali. Qui l'inizio dell'attività live, muovendo i primi passi nella scena locale emergente.

 

Esattamente un anno dopo esordisce il secondo EP, forte di una prima evoluzione "psichedelica" per mano di Alberto Muraglia (Albert Cale) alle tastiere. "The Selfish Cales II", pubblicato a Settembre 2011 in download gratuito sotto distribuzione Record Union, viene promosso dal videoclip dell'opening track "Psychedelic Eyes" ed è il risultato di un sound più ecclettico; rappresentativo di questo periodo è infatti l’esordio del Sitar Indiano nelle esibizioni e le composizioni del gruppo.

 

Il giovane percorso dei Cales prosegue attraverso decine di live, con alcune aperture fuori porta e un secondo videoclip del singolo "Useless". Di questo periodo è anche un piccolo spin-off di tributo alla Psichedelia sessantiana rilasciato nell'estate 2012: "Dandelion Seeds".

 

Dopo un primo assaggio con il Videoclip "Young Old Fashioned Girl" esce, nel Settembre 2013, il primo LP "Light Worms And Old Dancing Ladies" (Record Union): l'album sancisce una fase transitoria del sound dei Cales, a cavallo tra le sonorità più Garage degli esordi e più ampie aperture non solo verso la Psichedelia, ma anche verso contaminazioni Progressive e Pop. L'album viene distribuito digitalmente su Record Union, accompagnato da un centinaio di copie promozionali in Cd-Digipack e ricevendo alcuni primi feedback da Music-Zine italiane e straniere.

 

Segue, a partire dall'Ottobre 2013 con la dipartita di Albert (tastiere), un periodo di svariati cambi di line-up live che vedranno la loro risoluzione definitiva dopo un anno esatto, nell'Ottobre 2014: si apre finalmente, con l'ingresso di Sarah (Basso), un' inedita formula live in Power Trio (chitarra, batteria, basso) e la pubblicazione del secondo disco.

"Throw Your Watch To The Water", secondo album dei Cales sotto distribuzione Record Union, segna un ulteriore passaggio stilistico del progetto, qui affine a un Psychedelic Pop di forti echi inglesi, ma con anche ecclettiche venature a cavallo tra Soul (Some Warm Trails, Colours Of The Mind) e Sitar Indiano (I Believe In Magic, Imaginary Journey). L'accoglienza da parte della critica è positiva, con buoni riscontri sopratutto dalle Music-Zine nostrane. L'attività live si fa tuttavia più occasionale e selezionata.

Nell'estate 2016, durante i lavori per un nuovo disco in cantiere in cui riporre le proprie massime ambizioni compositive, un duro colpo interrompe il percorso del progetto: Gabriel Cale, fondatore e mente principale per tanti anni del progetto, si ritira dai Selfish Cales per sopraggiunti impegni professionali. L'ulteriore dipartita di Sarah Cale nel mese successivo, per motivi sentimentali che la vedevano legata ad Andy, lasciano di fatto quest'ultimo l'unico e solo membro rimasto; questi eventi porteranno Andy a mettere in quiescenza il progetto per un semestre, in attesa di poter ristrutturare tutto il progetto dalle fondamenta con una nuova, futura line up.

Dopo un anno di silenzio, dedicato al totale reboot della formazione e il proseguo dei lavori per un terzo LP, Andy Cale presenta la nuova formazione del progetto nel Settembre 2017. Da qui la nuova line-up, con un ritorno della formazione a quattro: Giuseppe Floridia (Basso/Cori), Alberto Rocca (Tastiere/Cori), Luca Zanon (Batteria).

Next gigs:

- Il Maglio, Torino, 30 November

Licenza Creative Commons

The Music of The Selfish Cales is under license Creative Commons - 3.0 Unported.

Contact: theselfishcales@libero.it

Stampa Stampa | Mappa del sito
© The Selfish Cales, site done by Andy Cale.